L’Africa e i mille riti del matrimonio

La tribù Yoruba, tra Nigeria, Benin e Togo e poi in Ghana e molti altri paesi. L’Africa ci riserva mille sorprese e usi differenti, tanti quanti i poli che la abitano

L’Africa ci riserva mille sorprese e usi differenti, tanti quanti i poli che la abitano.

In Ghana, ad esempio, lo sposo chiede la mano della sposa bussando alla porta di casa, dove lei vive con i genitori. Questo semplice gesto è preso molto sul serio in questa nazione africana: se la famiglia della sposa risponde al toc toc, significa che i due potranno convolare a nozze.

Nell’Africa Occidentale sono diffuse cerimonie di purificazione per festeggiare la nuova unione. Liquidi a base di alcool sono gettai a terra in corrispondenza dei punti cardinali e sono recitate preghiere per gli antenati: nelle culture di questa regione, il benestare degli antenati all’unione è fondamentale affinché sia una convivenza felice e fertile.

VIAREGGIO SPOSI 2018

A cavallo tra Nigeria, Benin e Togo, la tribù Yoruba ha una tradizione tutta sua per far capire agli sposi cosa li aspetti. I due, infatti, durante la cerimonia, assaggiano quattro diverse pietanze con 4 caratteristiche: l’amaro, il dolce, il caldo e l’aspro. Sapete cosa rappresentano? Gli altri e bassi della vita coniugale.

Infine, ci sono usane più moderne, come quella di stappare assieme una bottiglia di coca cola e bere da questa, passandosela. I genitori della sposa condividono la bottiglietta con lo sposo quando accettano la proposta di matrimonio, oppure la bottiglietta è condivisa dai due innamorati il giorno della cerimonia.

Luca Della Maggiora


 Cerca i servizi per il tuo matrimonio:


Eventi passati: