Decorazioni in libertà per il tuo matrimonio

Il 2018 è l’anno della sperimentazione! Quindi, spazio all’immaginazione per decorare la tua cerimonia

Decorazioni, il 2018 è l’anno della libertà! Quindi, spazio all’immaginazione per il vostro matrimonio.


Food Truck.
Stufi del solito tavolo di benvenuto, con l’aperitivo disposto alla solita maniera? Bene, i più avventurieri potrebbero pensare ad allestire un piccolo camioncino da cui far servire una parte dell’aperitivo agli invitati. Sì proprio un camioncino, come quelli presenti alle feste paesane: gli invitati potrebbero andare lì per farsi servire i piatti caldi, o lo spritz di benvenuto. Con dei camerieri simpatici, si creerebbe un’atmosfera simpatica e curiosa.

VIAREGGIO SPOSI 2018

Le decorazioni. Ok non ci si sposa tutti i giorni, e perciò non si bada spese; però, è bene non sottovalutare il fascino del riutilizzo. Il 2018 è l’anno della sperimentazione, largo a tutti i materiali possibili: legno, rame, metalli, carta, fibre vegetali, tutti estremamente personalizzabili. Pensiamo a delle piccole cassette di legno con all’interno piante aromatiche, come centrotavola. Oppure, si possono legare al soffitto del gazebo o ai rami degli alberi del cortile, piccole lanterne contenenti candele, che sapranno ispirare un profondo romanticismo all’after dinner.

 

 

 

I fiori. “Ogni stagione ha i suoi fiori più belli”, così recita un antico haiku giapponese. E di questo possiamo approfittare anche per il nostro matrimonio 2018. Già dalla cerimonia, soprattutto se celebrata in chiesa, e poi nella location del rinfresco. D’estate, le regine delle feste sono le rose, i tulipani, le peonie, i gigli. E d’inverno? Beh ci sono i cavoli ornamentali, l’elleboro, la camelia, l’erica, l’abergenia, l’ippeastro, l’iris. L’importante è che i fiori siano di tonalità complementari a quelle delle stoviglie e delle apparecchiature.

Luca Della Maggiora


 Cerca i servizi per il tuo matrimonio:





I prossimi eventi: