Acqua e fuoco, simboli d’amore per i nativi americani

Matrimonio, elementi e natura si fondono nelle cerimonie dei nativi americani. Alla scoperta delle tradizioni Navajo e Cherokee

Matrimonio, elementi e natura si fondono nelle cerimonie dei nativi americani. Ad esempio nella cerimonia dell’acqua, come per gli innamorati appartenenti alla tribù Navajo. La sposa e lo sposo fanno scorrere l’uno nelle mani dell’altra e viceversa, dell’acqua come sinonimo di purificazione e di rottura con gli errori passati, in vista della nuova vita coniugale.

I Cherokee invece, consegnano agli sposi un vasetto in ceramica con due aperture ai lati e riempito d’acqua. Gli sposi devono prendere qualche sorso, nel solito momento: se nemmeno una goccia d’acqua si perde, significa che c’è molta intesa fra loro e la loro unione sarà felice.

VIAREGGIO SPOSI 2018

C’è poi la cerimonia del fuoco. Al centro si pone una grande catasta di legno non accesa, mentre a nord e a sud di questa si accendono due piccoli falò che rappresentano le vite individuali degli sposi. Quando i due fuochi si spengono, gli sposi cantano e intonano alcune preghiere e poi accendono la grande catasta di legno, per realizzare la loro unione.

Ciò che colpisce dei nativi americani è la bellezza delle loro cerimonie, dal forte carattere simbolico. Differentemente da molte culture, il bianco non è il colore del matrimonio: le spose possono indossare camicie rosse, blu, o di un colore naturale; lo stesso vale per lo sposo. Insomma, per i nativi americani conta il senso delle cose, non la loro forma.

Luca Della Maggiora


 Cerca i servizi per il tuo matrimonio:


Eventi passati: